ENAC e Droni: la conoscenza non è mai troppa!

regolamento enac droni

Se vi state appassionando al mondo dei droni, dovete conoscere bene il regolamento dell’ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile). Si tratta dell’ente che regola e vigila sulla corretta aviazione civile sotto il controllo del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Il drone, essendo a tutti gli effetti un aeromobile, sottostà al regolamento ENAC. Con questi presupposti, ecco cosa dovreste sapere su Enac e droni.

I due aspetti da tenere bene a mente per pilotare i droni in totale sicurezza

Quando si tratta di regolamento dell’ENAC e droni, sappiate in primo luogo che questi ultimi devono adeguarsi fondamentalmente a due normative di sicurezza. La prima riguarda la delimitazione dello spazio di volo dei dispositivi che ovviamente non possono interferire con altri velivoli civili o militari. In modo particolare dovete prestare attenzione all’utilizzo dei droni in prossimità di aeroporti.

In secondo luogo, dovete seguire le linee guida relative alla portata visiva del drone da terra. In pratica, il drone deve sempre essere nel vostro campo visivo. Questo serve per evitare che possa schiantarsi contro tralicci, pali della luce, gasdotti o in generale contro cose e/o persone. Infine, quando si parla di ENAC e droni, è fondamentale sottolineare l’importanza del patentino e conoscere i dettagli che riguardano questo documento.

Come ottenere il patentino ENAC per guidare droni

I patentini per droni vengono rilasciati dalla stessa ENAC, che ha stilato un regolamento “ad hoc” proprio per questi dispositivi. Le categorie da considerare sono due: aeromobili a pilotaggio remoto (aeromodelli) e Sistema Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR). I primi sono utilizzati a scopo ludico e non hanno bisogno di un patentino. I secondi, invece, sono utilizzati a scopo professionale e necessitano di un attestato.

In base alla classe di appartenenza del drone potete conseguire due certificazioni: attestato di pilota APR e licenza di pilota APR. Se intendete pilotare modelli con un peso compreso tra i 4 ed i 25 chili, sarà sufficiente ottenere l’attestato. Per pilotare modelli superiori ai 25 chili, è invece necessaria la licenza. I due documenti hanno una validità di 5 anni.

Sempre parlando di ENAC e droni, dovreste sapere che per conseguire i patentini dovete seguire i corsi di formazione che si tengono presso i Centri di Addestramento autorizzati, dotati di regolare certificato di autorizzazione rilasciato dall’ENAC. I corsi sono divisi in una parte teorica e una pratica, e alla fine del periodo di formazione dovrete sostenere un esame per ottenere il patentino.

Cosa fare allora?

ENAC e droni? Sì, come avete compreso, si tratta di due elementi che si muovono spesso in sincronia e conoscere ogni dettaglio è senz’altro fondamentale. Anche se utilizzate il vostro drone per divertimento e nel tempo libero, vi suggeriamo comunque di informarvi, di leggere e rispettare il regolamento. Questo vi servirà per non arrecare problemi a voi e agli altri.

Guidare un drone, infatti, non è mai solamente un gioco. Pertanto, non sottovalutate l’importanza delle regole e prendete tutte le precauzioni necessarie prima di iniziare le vostre esperienze di volo. Ora che avete scoperto cosa dovreste sapere su ENAC e droni, non vi resta che darvi da fare!