Drone phantom 3: quali sono le 4 varianti importanti?

Drone phantom 3

Quando parliamo di Drone Phantom 3 parliamo di una serie di droni ossia 4 varianti differenti tra cui poter scegliere.

Sicuramente avrete sentito parlare del Drone Phantom 3 e vi starete chiedendo quali sono le sue principali caratteristiche. Prima di iniziare però c’è da fare una precisazione molto importante, quando sentiamo parlare di Drone Phantom 3 parliamo di una serie composta da 4 modelli differenti che variano non solo per prezzo ma anche per caratteristiche. Non possiamo perciò parlare di un unico dispositivo perché ce ne sono ben 4 e in questo articolo andremo a conoscere la serie così da imparare a distinguerli e provvedere all’acquisto del prodotto più giusto per noi. Vediamo perciò nei prossimi paragrafi i 4 droni della serie Phantom 3.

Quali sono i 4 droni che troviamo nella serie Phantom 3?

Quando parliamo di Phantom 3 ci rivolgiamo a 4 dispositivi in particolare, ossia:

  • Phantom 3 Standard
  • Phantom 3 SE
  • DJI Phantom 3
  • DJI Phantom 3 SE

Anche se appartengono alla stessa categoria ognuno di loro presenta le sue caratteristiche che lo rendono unico e differente dagli altri. Vediamo quali sono nei prossimi paragrafi.

Phantom 3 Standard

Il primo drone di cui andiamo a parlare è Phantom 3 Standard il primo nato della serie. Questo modello è il più economico di tutta la serie, lo troviamo dotato di una videocamera che è in grado di registrare video fino ad un massimo di 2,7 k che sono di buona qualità ma non eccellente. Ha un peso di 1216 g, un tempo di autonomia di 25 minuti di volo ed una velocità massima di 57km/h che lo accomuna con tutti gli altri modelli. Ha un ricevitore che può supportare una distanza non superiore ad un chilometro e il radiocomando è molto semplice e basico. Non presenta infatti i controlli per personalizzare le sue prestazioni.

Phantom 3 SE

Accanto allo standard troviamo il Phantom 3 SE con un costo leggermente superiore al precedente. Le sue caratteristiche sono sicuramente migliorate. Ha una video camera che registra video in 4K comune ai due modelli che vedremo successivamente. Ha un peso leggermente superiore è infatti di 1236 g ma velocità ed autonomia sono perfettamente in linea con il modello precedente. Il ricevitore supporta una distanza di 4 km e questo ci garantisce maggiore autonomia, il radio comando ci permette di personalizzare le prestazioni di volo.

DJI Phantom 3 e DJI Phantom 3SE

Questo prodotto nasce decisamente come l’evoluzione del Phantom 3 Standard e assieme al suo compagno DJI Phantom 3SE si piazza nella fascia superiore di mercato. Il suo peso non è eccessivo e rientra nei 1236 g.  Può registrare video in 4k ha un’autonomia di 25 minuti di volo e può raggiungere una velocità massima di 57 km/h. Questi due dispositivi sono poi dotati di VPS ossia Vision Positioning Sysistem un meccanismo che permette al drone di mantenere la sua posizione anche senza segnale GPS che ci permette di sfruttarlo negli spazi chiusi e nei voli a bassa quota.

Quattro prodotti differenti che ci permettono di scegliere il drone più adatto alle nostre esigenze.