Come si pilota un drone

Come si pilota un drone

La domanda che molti inesperti si fanno è come si pilota un drone? Vuoi davvero scoprirlo allora prosegui la lettura.

Come si pilota un drone? È facile dire imparo a guidare un drone ma è difficile a farsi, è necessaria infatti moltissima pratica, pazienza e voglia di imparare. Un processo che potrebbe essere naturale per molti mentre per altri potrebbe risultare un po’ più difficile. Questa guida è indirizzata a chi vuole imparare a guidare droni giocattolo o droni ludici (hobbistici) questo perché per i droni professionali è necessario seguire un corso di pilotaggio riconosciuto dall’ENAC.

Partiamo subito dal presupposto che guidare un drone non è come guidare una macchina radiotelecomandata. Le differenze sono altissime e sebbene le macchine radiotelecomandate possono essere un buon allenamento, non hanno poi molto a che vedere con i droni. I droni sono dispositivi che volano in aria ed anche quelli realizzati per hobby sono altamente performanti ed hanno caratteristiche molto particolari. Questi velivoli sono robusti e delicati al tempo stesso, le loro eliche sono fragili ma possono anche essere pericolose se si imbattono in persone o animali.

Imparare a guidare un drone non è perciò un’azione da sottovalutare e se vogliamo imparare a farlo dobbiamo farlo bene.

Come si pilota un drone nella pratica?

Per pilotare un drone è necessario imparare ogni passaggio utile e quindi decollo, stabilità in volo, muoversi lungo le distanze, evitare gli ostacoli, eseguire le acrobazie ed infine imparare l’atterraggio. Nessuno può insegnarvi queste cose se non la pratica. Ogni dispositivo infatti presenta diverse caratteristiche, ha una velocità differente, un motore differente ed anche tecnologie diverse quindi ogni drone è a sé. Non esiste una guida che ti possa svelare i trucchi per guidare perfettamente un drone, esistono delle guide che ti permettono di apprendere le basi.

Questo perché ogni drone ha un suo particolare assestamento e ha i suoi accessori in dotazione. Troviamo infatti droni con telecomando, radiocomando con pulsanti o a levette, oppure droni che possono essere pilotati da smartphone o da tablet. Ognuno di loro perciò si guiderà diversamente dagli altri. Le regole di base valgono però per tutti e quindi i passaggi fondamentali, che abbiamo elencato prima, sono le uniche basi che ti occorrono per imparare a pilotare un drone.

Consigli utili

I nostri consigli utili sui tuoi primi voli, sono i seguenti:

  • Scegli di acquistare un mini drone o un drone giocattolo per imparare le basi. In questo modo se avrai problemi od incidenti che danneggiano in modo permanente il drone avrai buttato solo poche decine di euro e non centinaia.
  • Scegli per i primi voli aeree in cui è difficile incontrare persone, animali ed oggetti così da imparare le basi in completa sicurezza.
  • Fai tantissima pratica e non ti arrendere ai primi problemi, più pratica farai e più ti risulterà semplice e naturale guidare i droni.
  • Non demordere nessuno è nato imparato.

Alla domanda su come si pilota un drone rispondiamo perciò seguendo le regole base per ogni drone ed imparando ad eseguirle sul nostro dispositivo.